gestionale telefonia Gestionale Telefonia

Pescara, Piazza Nilde Iotti, sbloccati i lavori. Blasioli e Giampietro: Abbiamo lavorato per restituire alla città la piazza e sottrarla al degrado

di Redazione

Blasioli e Giampietro su Gmg: "In questi quattro anni abbiamo lavorato alacremente per sbloccare una situazione paralizzata da troppo tempo e continueremo ancora per dare un futuro alla progettualità che era nata con il primo accordo di programma della città, datato 1998. ".

 

Presentata stamane la riqualificazione di Piazza Nilde Iotti, ai Colli. Si sbloccano così lavori attesi da decenni, che daranno al quartiere una piazza e maggiore vivibilità ai residenti dell'insediamento Gmg. Alla conferenza hanno partecipato il vicesindaco Antonio Blasioli e il consigliere Piero Giampietro che ha seguito il progetto.

“Siamo molto soddisfatti per essere riusciti a sbloccare ciò che per troppi anni ha paralizzato quello che è stato il primo Accordo di programma della Città – così il vicesindaco Antonio Blasioli – Parliamo di lavori che risalgono al 1998, per anni bloccati da contenziosi causati dalla carenza degli interventi previsti dagli accordi pubblico-privato. I problemi sorti erano tutti derivati dalla sperimentalità dell’accordo, fra i problemi che abbiamo dovuto affrontare c’erano la mancanza di agibilità delle case, che non consentiva a chi le aveva acquistate di poterle rivendere e il mancato completamento e collaudo delle opere di urbanizzazione concordate, come la rotatoria, la condotta fognaria, la sede della circoscrizione e la scuola Virgilio. Noi in questi quattro anni ne siamo venuti a capo: abbiamo promosso interventi che hanno reso possibile il definitivo rilascio delle agibilità. Resta da risolvere il problema del parcheggio sotterraneo, ma soprattutto quello del degrado e l’esigenza di sicurezza sentita da residenti e commercianti, che sono connessi alla mancata riqualificazione di Piazza Nilde Iotti, una piazza al servizio della zona dei Colli che doveva essere completata dopo al realizzazione dei palazzi, ma così’ non è stato. Terminata la fase del contenzioso la nostra Amministrazione ha avviato l’escussione della polizza fideiussoria, l’unica rimasta e contratta con Generali, a cui abbiamo aggiunto altri 100.000 euro reperiti dalla rimodulazione di vecchi mutui che ci consentiranno di fare più della metà della piazza, cioè 1.200 dei 2.250 metri quadri previsti dagli accordi. Impermeabilizzeremo il fondo della piazza, pavimenteremo con il marmo di Carrara liberato dalle facciate del Tribunale, abbatteremo tutte le barriere architettoniche e porremo arredi e illuminazione. Tutto questo sarà possibile dopo alcuni passaggi: lo studio di fattibilità è stato approvato già in Giunta, approderà la settimana prossima in Consiglio e poi, dopo la delibera Consiliare, andrà affidata la progettazione definitiva che ci consentirà di chiedere alla Cassa Depositi e Prestiti la rimodulazione di 100.000. Poi procederemo alla gara per iniziare i lavori presumibilmente entro la fine di febbraio 2019. La nuova piazza sarà completata nei primi giorni di giugno 2019. Parallelamente abbiamo rendicontato tutte le opere che Gmg avrebbe dovuto eseguire su piazza e parcheggi per un importo di 708.000 euro, relazione che ci consentirà di azionare un contenzioso nei confronti di Gmg per il recupero delle somme. La parte restante di piazza e parcheggio saranno infine completati in un secondo lotto nell’annualità 2020 ma già questo lavoro consentirà ai Colli di avere una nuova piazza e ai residenti e i commercianti della zona di sconfiggere il degrado con cui, nostro malgrado, sono stati costretti a convivere. Si può pensare per il futuro anche di vendere i box del parcheggio sotterraneo o di adibire ad attività commerciali il porticato presente nella piazza, a fronte di una riqualificazione delle opere ancora rimanenti, ma di questo ci occuperemo nei prossimi mesi”.

 

“Voglio sottolineare i tempi di questa operazione, perché questa Amministrazione è riuscita in un’impresa difficilissima – aggiunge il consigliere Piero Giampietro – solo da ottobre 2017, con la mancata costituzione dell'arbitrato dopo la sentenza che ha sancito la proprietà pubblica dell'area, il Comune ha potuto iniziare a ragionare sulla riqualificazione. In pochi mesi, passando per la ricostruzione della vicenda, per l'interlocuzione con la compagnia assicurativa e gli incontri con i residenti, siamo arrivati allo studio di fattibilità che è in pratica l’embrione del progetto e che ci consentirà, si spera, di passare subito al cantiere. Esauriti passi burocratici condivideremo ulteriormente il progetto definitivo con i residenti perché non ci siano più ostacoli da affrontare, perché ne abbiamo dovuti superare tanti. La vera novità è che in 13 mesi siamo riusciti a dare una risposta ad una vicenda ultradecennale, con il primo lotto di una nuova piazza per il quartiere Colli, una piazza bella, di pregio, che vogliamo diventi il nuovo "centro" di Pescara Colli".

HTML 5 CSS 3
Powered by
GO Infoteam