gestionale telefonia Gestionale Telefonia

Ad Alanno la 40° Fiera dell’agricoltura

di Fabio Di Bartolomeo

Da venerdì 13 a domenica 15 aprile torna la tradizionale mostra mercato

Una vetrina per gli appassionati di agricoltura e per tutti i professionisti della filiera agroalimentare che, da venerdì 13 aprile fino a domenica 15 aprile 2018, porteranno la loro esperienza ad Alanno in occasione della tradizionale Fiera mercato dell’artigianato e dell’agricoltura abruzzese.

La Fiera dell’Agricoltura, organizzata dal Comune di Alanno e dall’istituto tecnico agrario “P. Cuppari”, con il patrocinio della Regione Abruzzo, della Provincia di Pescara e dell’università D’Annunzio, quest’anno taglia il traguardo della 40esima edizione. Dopo i circa 6.000 visitatori del 2017, accorsi da tutto il Centro-Sud Italia, si punta quest’anno a superare il successo dello scorso anno. Agli immancabili stand con in mostra i prodotti di eccellenza della terra abruzzese, si affiancheranno incontri tematici dedicati a cibo e salute e convegni con i massimi esperti del comparto agricolo e dell’ateneo cittadino, che proporranno ai visitatori le loro testimonianze dirette in materia. Spazio anche ad approfondimenti sul mestiere dell’educatore cinofilo, dibattiti con gli studenti, presentazioni di libri e un concerto di primavera con la partecipazione della scuola primaria e secondaria di primo grado di Alanno.

La 40esima edizione della Fiera dell’Agricoltura aprirà i battenti venerdì 13 aprile alle ore 9.00 con i saluti del sindaco del Comune di Alanno Oscar Pezzi, della dirigente scolastica dell’istituto omnicomprensivo di Alanno Maria Teresa Marsili e del presidente del comitato Fiera Matteo Monaco. Gli stand e i gazebo dedicati ai settori dell’artigianato, dell’agroalimentare, del florovivaismo, della meccanica, del biologico, dell’enologico, dell’oleario, del caseario, dei prodotti tipici e dello zootecnico, cuore pulsante della manifestazione, si snodano lungo le principali strade del territorio, nel percorso che abbraccia viale Roma, piazza Umberto I, piazza Belvedere, via Dante Alighieri e piazza Trieste. Ma l’inaugurazione ufficiale con il taglio del nastro della mostra-evento è in programma il giorno successivo, sabato 14 aprile alle ore 9.15, quando interverranno i rettori delle università di Teramo, Luciano D’Amico, e Chieti, Sergio Caputi, il presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso, il presidente della Provincia di Pescara Antonio Di Marco, il sindaco di Alanno Pezzi, il presidente del comitato Fiera Monaco, la dirigente scolastica Marsili e il presidente della Federazione regionale degli ordini dei dottori agronomi e dei dottori forestali dell’Abruzzo, Giuseppe Pugliese.

Il programma:

La prima giornata della Fiera dell’Agricoltura, venerdì 13 aprile, prevede quattro incontri tematici. Si inizia con l’introduzione di Pietro Agostino, vicepresidente del collegio dei Periti agrari delle province di Ascoli-Piceno, Pescara e Teramo (ore 9.15-9,45) all’intervento dal titolo “L’agricoltura di qualità, scenari macroeconomici” a cura di Luca Giordano (coordinamento territoriale prodotti e segmenti Direzione regionale Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Molise – Intesa San Paolo). Alle 10.45 il calendario prevede la partecipazione del rettore dell’università D’Annunzio Sergio Caputi che, assieme al docente Angelo Cichelli, presenterà il nuovo corso dell’ateneo “Alimentazione e salute”. Dalle 11.30 alle 12.15 spazio alla relazione di Giuliano Lombardi, direttore di Pediatria medica all’ospedale civile di Pescara, intitolata “La nutrizione nelle malattie infiammatorie intestinali”. La mattinata prosegue con l’incontro, dalle 12.15 alle 13.00, “Piccoli frutti: opportunità e futuro per le aziende” a cura del docente Carlo Civitarese, con l’intervento del dottore agronomo Roberto Di Primio. In chiusura l’intervento degli studenti della classe VB.

Sabato 14 aprile la Fiera dell’Agricoltura continua, dopo la cerimonia di inaugurazione, con il convegno “L’olivicoltura in Abruzzo: curare il presente per garantire il futuro” introdotto da Corrado di Nardo, docente dell’istituto omnicomprensivo di Alanno, seguito dall’intervento “Aggiornamento sulla difesa dell’ulivo” di Domenico D’Ascenzo, funzionario Direzione Agricoltura della Regione Abruzzo. Dalle 11.30 alle 12.15 si discute con Spadolino Travaglini di “Esperienze di olivicoltura superintensiva” e, a seguire, l’intervento conclusivo degli studenti della VA e il dibattito finale dalle 12.45 alle 13.00. Nel pomeriggio, alle ore 17.00, ci si sposta al Teatro comunale per l’approfondimento “Il cane oggi: dal randagismo alla vita in famiglia”. Intervengono Antonio Marulli, comandante della stazione dei carabinieri, parco di Sant’Eufemia a Majella, ed Emanuele Francani, educatore ed allevatore cinofilo (allevamento Collegrande Alanno).

L’ultima giornata della Fiera dell’Agricoltura, domenica 15 aprile, si apre con la celebrazione della Santa Messa alle ore 9.00, seguita dal raduno degli allievi e degli ex allievi all’istituto tecnico agrario “P. Cuppari” di Alanno. Il programma prosegue, dalle 10.30 alle 12.30, con la presentazione del libro “Conventi in terra di Alanno” del docente Manfredi Tricca, già preside dell’istituto tecnico agrario “P. Cuppari”, e con la donazione alla scuola dei volumi provenienti dalla biblioteca privata dell’ex allievo Maurilio Di Giangregorio. I lavori proseguono nel pomeriggio, a partire dalle 16.00, quando in occasione dell’anno nazionale del cibo italiano e della dieta mediterranea si discuterà di “Agricoltura frutta e salute: qualità e proprietà nutrizionali dell’ortofrutta italiana” con il docente Silverio Pachioli dell’istituto omnicomprensivo di Alanno che, nell’occasione, presenterà anche il suo libro “Sana agricoltura più corretta alimentazione uguale elisir di lunga vita”. La manifestazione si chiude alle ore 18.00 con il concerto di primavera a cura del maestro Leontino Iezzi con la collaborazione di Mauro Mancini e la partecipazione degli alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado di Alanno. Infine, alle 21.30, estrazione della lotteria in piazza Trieste, sotto i portici del Comune.

 

 

HTML 5 CSS 3
Powered by
GO Infoteam