gestionale telefonia Gestionale Telefonia

Campagna di prevenzione e diagnosi del cheratocono

di Redazione

E' iniziata la campagna di prevenzione e diagnosi del cheratocono, promossa dall'Universita' degli Studi di Verona, dal Centro Nazionale di Alta Tecnologia in Oftalmologia (CNAT) dell'Universita' di Chieti - Pescara e dal Centro Ambrosiano Oftalmico (CAMO), in collaborazione con Neovision e con il patrocinio del Ministero della Salute, dell'Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona, della Societa' Italiana Trapianto di Cornea e Superficie Oculare (S.I.TRA.C.), della Societa' Oftalmologica Italiana (SOI) e dell'Associazione Italiana CHEratoconici (A.I.CHE.). E' stato inoltre richiesto il patrocinio della Regione Veneto. Il cheratocono, una patologia di cui poco si parla, e' una malattia progressiva della cornea che causa l'assottigliamento e la deformazione della stessa, provocando una riduzione anche molto grave della capacita' visiva, fino a portare alla cecita'. Puo' esordire fin dalla giovane eta' e se non immediatamente diagnosticato, e' un disturbo difficilmente curabile se non con un trapianto di cornea. Fino all'11 ottobre la campagna di informazione e prevenzione vedra' coinvolti diversi centri su tutto il territorio nazionale. Per un mese, equipe di medici oculisti, ortottisti e assistenti in oftalmologia effettueranno screening oculistici gratuiti, dedicati a giovani di eta' compresa tra i 15 e i 35 anni e che non abbiano mai avuto una diagnosi di cheratocono, per individuare la malattia e suggerire eventuali visite o esami di approfondimento, oltre a informare la cittadinanza su una patologia oculare che puo' arrecare gravi danni alla vista. Lo screening sara' eseguito solo nei centri aderenti alla campagna

HTML 5 CSS 3
Powered by
GO Infoteam