gestionale telefonia Gestionale Telefonia

Due interventi in 10 ore per una neo mamma colpita da ischemia, salva

di Redazione

Una neo mamma colpita da ischemia cerebrale e' stata salvata in Abruzzo con due delicati interventi chirurgici eseguiti in dieci ore negli ospedali di Pescara e Chieti. La giovane, ricoverata allo 'Spirito Santo' per sospetta miocardite post partum, e' stata colta da malore causato da ischemia cerebrale. E' stata subito attivata l'équipe della Neuroradiologia interventistica, con il responsabile Vincenzo Di Egidio e Marco Santoro, per sottoporre la paziente alla procedura di disostruzione della carotide. Una volta rientrata in Unita' coronarica, diretta da Leonardo Paloscia, la donna e' stata sottoposta a ulteriori esami diagnostici per accertare l'origine dell'embolia, un trombo posizionato nel ventricolo sinistro. La gravita' della situazione e' apparsa chiara al cardiologo Massimo Di Marco, che si e' attivato per un teleconsulto con il direttore della Cardiochirurgia dell'ospedale di Chieti, Gabriele Di Giammarco. La neo mamma e' stata trasferita con un'ambulanza del 118, che in pochi minuti ha raggiunto il 'SS. Annunziata' dove l'e'quipe della Cardiochirurgia era gia' pronta a intervenire.

La paziente, dopo una breve degenza in terapia intensiva, e' ricoverata in reparto - fa sapere l'Azienda sanitaria locale 2 Lanciano Vasto Chieti - sta bene ed e' in attesa di essere trasferita in una struttura di riabilitazione

HTML 5 CSS 3
Powered by
GO Infoteam