gestionale telefonia Gestionale Telefonia

In 300 all'Open House del Banco Alimentare dell'Abruzzo

di Redazione

Trent’anni, ventidue anni, undici anni: sono stati gli anniversari a rendere speciale l’undicesima edizione dell’Open House del Banco Alimentare dell’Abruzzo, la serata di autofinanziamento che si è svolta ieri, giovedì 18 luglio 2019, nel magazzino di via Celestino V a Pescara con la partecipazione di trecento tra imprenditori, professionisti, autorità e amici. Tema centrale dell’evento, presentato dal giornalista della Rai Umberto Braccili, i trent’anni di vita del Banco Alimentare, fondato a livello nazionale nel 1989 e presente in Abruzzo dal 1997, anniversario riassunto nello slogan “Compagni di Banco. Da 30 anni, in viaggio”.

A fare gli onori di casa, Antonio Dionisio, neo presidente del Banco Alimentare Abruzzo, che nel corso del suo saluto ha rimarcato “il desiderio di portare avanti insieme al nuovo direttivo questa opera così importante, capace di coinvolgere tantissime imprese, associazioni e numerosi volontari: senza di voi – ha rimarcato – tutto questo sarebbe difficile. Grazie di cuore a tutti, in particolare allo staff del Banco Alimentare dell’Abruzzo diretto da Cosimo Trivisani, che ha realizzato questa serata con la passione e la dedizione di sempre”. Insieme a tutto il consiglio direttivo, Dionisio ha consegnato una targa a Luigi Nigliato, per ventidue anni presidente del Banco Alimentare dell’Abruzzo, solennemente nominato presidente onorario: “Ho provato – ha detto Nigliato – a costruire qualcosa di buono, e alla fine sono stato io il primo a guadagnarci umanamente. Lieto di aver servito questa splendida realtà”. Presente anche Giovanni Bruno, anch’egli fresco di nomina a presidente della Fondazione Banco Alimentare Onlus, che coordina a livello nazionale la Rete Banco Alimentare: “Oltre alla grande risposta al bisogno – ha detto – il Banco Alimentare è una grande esperienza educativa, nella certezza che la risposta al bisogno è ancora più incisiva se è accompagnata dalla risposta del senso della vita. Questo facciamo da trent’anni, questo continueremo a fare nel futuro”.

Tante le autorità presenti: dal sindaco di Pescara, Carlo Masci, all’assessore regionale Piero Fioretti, passando per l’assessore comunale di Pescara Eugenio Seccia, al consigliere regionale Vincenzo D’Incecco, alla consigliera del comune di Pescara Marinella Sclocco, e a monsignor Francesco Santuccione, in rappresentanza dell’arcivescovo Tommaso Valentinetti. Molto apprezzati gli interventi di Paolo Angelucci, presidente della Caritas di Orsogna, Maurizio Polini, amministratore Vega Prefabbricati, e Daniele Di Valerio, direttore Iper Conad di Città Sant’Angelo, che ha ricordato a tutti la campagna “Aggiungi 14 posti a tavola: basta 1 euro”, in favore del Banco Alimentare Abruzzo e in svolgimento nei tre punti vendita di Città Sant’Angelo, Ortona e Colonnella. Infine, Marco Di Cosimo della Ceteas ha donato al Banco Alimentare dell’Abruzzo 2000 euro da utilizzare in servizi presso la loro azienda.

 

HTML 5 CSS 3
Powered by
GO Infoteam