gestionale telefonia Gestionale Telefonia

L'eremo di Santo Spirito a Maiella protagonista delle trasmissione Rai Meraviglie. La penisola dei tesori

di Redazione

"Ieri, giovedì 5 dicembre 2019, nella suggestiva cornice di Santo a Maiella a Roccamorice, una corposa e attrezzata troupe della RAI ha girato scene di fiction dedicate alla vita di Pietro del Morrone - Papa Celestino V - che verranno mostrate all’interno di una puntata (dedicata ai tesori d’Abruzzo) della trasmissione “Meraviglie. La Penisola dei tesori”, condotta da Alberto Angela e in onda nel prossimo mese di gennaio 2020". Lo afferma Alessandro D’Ascanio, Sindaco di Roccamorice. 

 

"Le maestranze, il regista, il direttore della fotografia, tutti i componenti della squadra di lavorazione hanno mostrato vivo apprezzamento per la splendida location montana caratterizzata dalla ineguagliabile combinazione di valori architettonici, paesaggio naturale e fascino storico ed espresso un sincero ringraziamento per l’interlocuzione intessuta con il Parco Nazionale della Maiella, con il Comune di Roccamorice e con la Cooperativa “Ripa Rossa”, quest’ultima impegnata in un’opera di assistenza logistica fondamentale e sperimentata in altre occasione di accoglienza di set televisivi e cinematografici.

Santo Spirito a Maiella e il territorio di Roccamorice si confermano così un’avanguardia regionale nella capacità attrattiva per l’industria dell’audio-visivo. Dopo il remake televisivo de Il nome della rosa, la trasmissione di Roberto Giacobbo Freedom e, soprattutto, la straordinaria presenza del set di The New Pope di Paolo Sorrentino, è stata la volta della trasmissione divulgativa della Rai seguita da milioni di telespettatori.

Il cinema e la televisione rappresentano uno straordinario mezzo di promozione dei luoghi d’arte e di bellezza naturale dell’Abruzzo e la sfida dei prossimi anni sarà quella di garantire velocità nelle autorizzazione, qualità dei servizi logistici, fruibilità e cura dei luoghi.

Il Comune di Roccamorice è impegnato da anni su tale versante prima ancora dell’effettiva implementazione delle attività della Film Commission istituita dalla Regione che dovrebbe interloquire, fin da subito con i rappresentanti degli enti locali depositari di territori caratterizzati da spiccate capacità attrattive nei confronti di tali attività industriali capaci di attivare flussi turistici consistenti con un ritorno positivo in termini di crescita del volume di attività delle imprese ricettive insediate nei medesimi territori".

 

 

HTML 5 CSS 3
Powered by
GO Infoteam