gestionale telefonia Gestionale Telefonia

Rapina a mano armata in pieno centro a Pescara

di Redazione

Quattro persone armate di fucili hanno compiuto una rapina in una boutique di orologi in pieno centro a Pescara, in piazza Salotto. Una volta entrati, davanti agli addetti e a un paio di clienti i quattro hanno aperto il fuoco contro le vetrine interne contenenti orologi e preziosi, distruggendole, scappando poi con il bottino. 

I rapinatori erano in quattro ed hanno raggiunto l'area a bordo di due moto. Il primo malvivente, probabilmente una donna, è entrato nel negozio e, minacciando il personale con un fucile, ha fatto entrare due complici che avevano il volto coperto dai caschi; uno di loro era a sua volta armato di fucile. Il quarto componente della banda, invece, è rimasto all'esterno. L'azione è stata rapidissima. I malviventi, minacciando i presenti - oltre al personale nell'attività c'era un cliente - hanno sfondato con il calcio del fucile una vetrina, tanto che alcuni presenti hanno inizialmente pensato a dei colpi di arma da fuoco, e si sono impossessati degli orologi presenti nell'espositore. Secondo le testimonianze, i tre si sono espressi in italiano. Poi la fuga a bordo delle due moto, successivamente abbandonate ed incendiate in via Foscolo. Da lì, stando al racconto di alcuni testimoni, la banda sarebbe fuggita a bordo di due automobili. In corso di quantificazione il bottino, ma il valore della merce rubata, secondo le prime informazioni, supererebbe i centomila euro. Dopo il primo intervento della squadra Volante e della Polizia Scientifica, intervenuta per i rilievi del caso, delle indagini si sta occupando la squadra Mobile. 

HTML 5 CSS 3
Powered by
GO Infoteam