gestionale telefonia Gestionale Telefonia

Fondazione Banconapoli e Fondazione Chieti, insieme per Sud

di Redazione

"La Fondazione Banco di Napoli ha ritrovato l'armonia perduta. La fusione per incorporazione con la Fondazione Chieti per l'Abruzzo e il Molise esalta la storia di due comunita' che da secoli condividono percorsi culturali e religiosi. Lavoreremo insieme ad un progetto ambizioso che riguarda l'intero Mezzogiorno: auspichiamo di congiungere anche altre regioni meridionali, perche' nel nostro Paese c'e' troppa distanza tra i bisogni delle persone e i rappresentanti istituzionali. Il mancato ascolto produce rabbia ed effetti distruttivi per il vivere civile. Ci sono intere fasce sociali senza visibilita' e quando si lasciano spazi vuoti vengono colmati da soggetti che dividono e non uniscono. Le Fondazioni possono promuovere l'ascolto per raccogliere istanze non piu' trascurabili". Cosi' il presidente della Fondazione Banco di Napoli, Rossella Paliotto, durante la conferenza stampa sulla fusione con la Fondazione Chieti per l'Abruzzo e il Molise.

"Tracciamo una linea di demarcazione col passato, restituendo alla Fondazione il senso del suo agire. Il primo bilancio successivo all'intervento commissariale che ci appartiene per un dodicesimo fa risultare un disavanzo netto di 5.800mila euro, che unito a quello di 9.300mila euro del 2017, porta ad un disavanzo complessivo di 16 milioni in due anni" ha annunciato Paliotto. "La fusione ha una valenza patrimoniale tale che ci consente di recuperare due anni di bilancio in disavanzo, al punto che possiamo prevedere che il 2019 si chiudera' in avanzo e potremo riprendere l'attivita' erogativa nei confronti di tutte le regioni meridionali". Nuove regole e nuove strategie in merito all'erogazione dei contributi. "Non sara' un'azione napolicentrica: la nostra commissione sostenibilita' guardera' con assoluta equita' ad ogni territorio valorizzando i progetti che abbiano la capacita' nel tempo di autosostenersi: abbiamo infatti escluso contributi a pioggia oppure quelli del 100 per cento. Abbiamo ricevuto oltre 200 richieste di contributi, ma devono essere valutati in base ai nuovi parametri. Avremo una disponibilita' iniziale di 500mila euro, ma stiamo verificando il lavoro di chi ha ottenuto un contributo parziale senza rendicontare ed abbiamo provveduto a revocare alcuni progetti per un valore di 230mila euro. In totale per il 2019 disporremo di 700mila euro. Infine abbiamo dato mandato ad un advisor indipendente "Prometeia" di rivalutare tutti i nostri asset finanziari", ha aggiunto. Sui progetti sociali da realizzare, Paliotto ha annunciato la promozione di un tavolo con 18 associazioni di Forcella a cui e' stato offerto un luogo per dialogare e creare una rete. La priorita' di intervento sara' la lotta alla poverta' educativa minorile".

HTML 5 CSS 3
Powered by
GO Infoteam