gestionale telefonia Gestionale Telefonia

Pacella: le famiglie sprecano 500 euro l'anno

di Redazione

 "C'è tantissima confusione nell'ambito dell'alimentazione. Oggi compriamo troppo, mangiamo troppo e sprechiamo troppo, ben 500 euro a famiglia ogni anno". Lo ha detto il medico nutrizionista Antonio Pacella, nella sala della Camera di Commercio di Chieti Pescara, nel corso di un incontro sulle 'fake news' nel campo dell'alimentazione, organizzato dalla Federazione Italiana Esercenti Specialisti dell'Alimentazione (Fiesa) e da Confesercenti Abruzzo, in collaborazione con l'ente camerale. Lido Legnini, vice presidente vicario della Camera di Commercio di Chieti Pescara, ha sottolineato la necessità di tutelare l'agroalimentare come canale per la promozione e la valorizzazione del territorio, mentre il presidente regionale di Confesercenti, Daniele Erasmi, si è soffermato sull'importanza dell'educazione alimentare, fin da piccoli, al fine di evitare le "bufale" del sistema informativo mondiale, che distorce un campo tanto importante quale quello dell'alimentazione. Pacella, che ha parlato di "Pane, pizza e panettoni: errori clinici e nutrizionali", ha osservato che "nonostante i 2,1 miliardi di persone obese, non ci informiamo, ci limitiamo a leggere i titoli e diventiamo appunto vittime delle fake news". Tra le bufale portate all'attenzione del pubblico, quelle relative all'olio di palma, al kamut che non è un cereale bensì un brevetto. "Oggi ci siamo ammalati di ortoressia e bigoressia, l'ossessione del corpo perfetto, ma in realtà l'unica cosa da cui dobbiamo difenderci - ha aggiunto Pacella - è il mangiare troppo". 

HTML 5 CSS 3
Powered by
GO Infoteam