gestionale telefonia Gestionale Telefonia

Alcune idee del Movimento 5 stelle

di Achille Lucio Gaspari

Alcune idee del Movimento 5 stelle

Alcune idee ben propagandate sono state alla base del successo elettorale del Movimentò 5 stelle. La principale idea è stata quella della istituzione del reddito di cittadinanza. Questa proposta è stata il formidabile mezzo che ha determinato lo strepitoso successo dei Grillini nel sud Italia. La grave crisi economica iniziata nel 2008 ha colpito in modo particolare il sud che si è sentito totalmente abbandonato dai Governi che si sono succeduti fino al 4 marzo 2018. La spaventosa disoccupazione che colpisce soprattutto i giovani getta nella disperazione interi nuclei familiari. Questa elargizione è sembrata essere, se attuata, una salutare boccata di ossigeno. L’elettore non si è posto la domanda di quanto questa proposta fosse realizzabile o se lo fosse ad un costo accettabile per la nostra economia. Si è sviluppata la sindrome dell’aereo 91. Ricorderete che nel fatidico 11 settembre 2001 oltre ai due aerei dirottati su New York e a quello diretto al Pentagono, fu dirottato un ulteriore aereo che aveva il numero di volo 91. I passeggeri, appresa dai cellulari le notizie dello scopo del dirottamento, cercarono di sopraffare i terroristi nella convinzione che ogni cambiamento avrebbe potuto essere meglio dello statu quo. Per gli elettori del sud avere un cambiamento di governo ha avuto il potere di riaccendere una speranza.

Altra idea forte è stata quella di presentarsi come la personificazione dell’onestà in un mondo di corrotti. Quanto i cittadini abborriscano la disonestà economica dei politici e a cosa questo sentimento può portare lo si comprende bene se si considera il fenomeno giudiziario di Mani Pulite. La Democrazia Cristiana, il Partito Socialista Italiano, il Partito Socialdemocratico, Il Partito Repubblicano e il Partito Liberale che avevano a lungo governato insieme garantendo alla Italia Repubblicana indipendenza, democrazia, sviluppo economico e vantaggiosa collocazione internazionale furono spazzate via dalla rivelazione del sistema illegale di finanziamento dei partiti. E’ interessante riascoltare (yutube) l’interrogatorio cui Bettino Craxi fu sottoposto da Di Pietro. C’è una chiara denuncia dell’esistenza di questo sistema illegale anche per il Partito Comunista Italiano che dall’inchiesta fu solo sfiorato Tralasciando ogni riferimento a questa possibile omissione ( che sarà ogetto di una mia ulteriore riflessione) quello che risulta evidente è che l’elettore è interessato solo ai comportamenti morali dei partiti che sono al potere nel presente. Questo spiega perché la storia della truffe dei rimborsi elettorali perpetrata dalla Lega di Bossi non ha fatto pagare pegno alla Lega di Salvini.

Il movimento 5 stelle ha esplicitato altre idee che potrebbero essere racchiuse nella filosofia del NO: no alle olimpiadi a Roma, no alla liea ferroviaria TAV Lione- Torino, no al gasdotto del sud, no, o meglio, ni alle vaccinazioni. Secondo alcuni commentatori queste posizioni fanno parte della filosofia della Decrescita Felice. In altri termini il mito dell’aumento annuale del PIL, ciò è di una crescita della ricchezza nazionale, va sostituito da un decremento del PIL, che comporta quindi un aumento della povertà. Questo è accaduto senza bisogno dei 5 stelle con la crisi del 2008 che ha diminuito del 10% la ricchezza nazionale, e siamo ancora lontani dal tornare ai livelli pre crisi. Questa decrescita però non è stata felice, ma per essere felici bisognerebbe accontentarsi di meno cose, sfruttare meno le risorse della terra, dividere tra tutti quel che resta della ricchezza e hoplà ecco la felicità. A dire il vero ci hanno provatogli stati comunisti e poiché i cittadini non erano tanto contenti, li hanno dovuti costringere con le cattive maniere; risultato? Il fallimento di questo modello.

Allora i Grillini sono degli oscurantisti retrogradi contrari allo sviluppo scientifico? Non esageriamo, si tratta per ora solo di qualche affermazione in libertà che non ha ancora determinato effetti (tranne che per le Olimpiadi Estive) e che non ha determinato grandi risultati sulle intenzioni di voto degli italiani.

Per quanto riguarda le vaccinazioni obbligatorie o meno si tratta di posizioni convintamente anti scientifiche? Poiché si era abbastanza diffusa l’idea che i vaccini causano l’autismo e altre condizioni svantaggiose si è cercato di captare la benevolenza elettorale di quanti credono a queste sciocchezze. Ma questa posizione presa da un partito politico non è la prima volta che accade e neanche la più grave. Quando si voleva far credere che la cura anti cancro di Bella funzionasse ci furono sfilate di importanti politici della Destra per via del Corso e Piazza del Popolo a Roma a sostegno di questa cura. Davvero credevano che fosse efficace? Niente affatto, era solo una speculazione sulla disperazione di malati gravi e delle loro famiglie. Per un certo periodo forse avrà anche prodotto vantaggi elettorali. Con i vaccini è diverso perché ci sono anche cittadini che ritengono un pericolo per i loro figli che non possono essere vaccinati il contatto con bambini che potrebbero essere fonte di gravi malattie.

In conclusione alcune idee sono state importanti per la conquista del consenso, altre hanno avuto minor rilievo. Solo un successo nell’azione di governo potrà garantire il mantenimento o addirittura l’ampliamento del successo elettorale del 4 marzo per adesso flebilmente insidiato da una opposizione allo sbando.

di Achille Lucio Gaspari

 

 

 

HTML 5 CSS 3
Powered by
GO Infoteam