gestionale telefonia Gestionale Telefonia

Agir, il centrodestra chiede il rinvio della seduta

di Redazione

"Sospendere subito e rinviare la seduta di insediamento dell'assemblea dei sindaci abruzzesi per la costituzione dell'Autorità per la gestione integrata dei rifiuti urbani (Agir) convocata per il 31 maggio prossimo". Lo affermano i consiglieri regionali abruzzesi di centrodestra che, insieme a 67 sindaci, hanno sottoscritto un documento in cui si chiede di rinviare il tutto a dopo le elezioni di giugno. Il punto della situazione è stato fatto nel corso di una conferenza stampa. Presenti, tra gli altri, i consiglieri regionali di Forza Italia, Lorenzo Sospiri, Mauro Febbo, Paolo Gatti ed Emilio Iampieri, il senatore Nazario Pagano, coordinatore regionale di Fi, e un gruppo di sindaci delle quattro province, a partire dai primi cittadini di Chieti, Umberto Di Primio, e Montesilvano, Francesco Maragno. "La convocazione dell'assemblea - affermano i consiglieri regionali, promotori dell'iniziativa - è una vera e propria forzatura ascrivibile al manovratore presidente D'Alfonso che continua a portare avanti con ostinazione l'occupazione di consigli di amministrazione, enti e poltrone forzando regole e regolamenti, pur di insediare persone a lui gradite. Ad oggi già ben 67 sindaci, e molti altri firmeranno in queste ore, si sono schierati contro questa decisione assurda sottoscrivendo un documento con il quale viene ribadito come dopo il 10 giugno in tanti Comuni saranno rinnovati i consigli comunali con nuovi sindaci e nella costituenda assemblea, convocata per il 31 maggio, verrebbe a mancare la reale espressione di rappresentanza di molte amministrazioni. C'è, tra l'altro, un capoluogo di provincia, Teramo, che al momento è commissariato". 

HTML 5 CSS 3
Powered by
GO Infoteam