gestionale telefonia Gestionale Telefonia

Anaao contraria all'unificazione dei concorsi Asl in Abruzzo

di Redazione

"Siamo contrari all'accorpamento per una serie di motivi primo fra tutti l'accentramento della gestione concorsuale con conseguente riduzione delle autonomie locali. A noi sembra che nonostante le parole del Governatore Marsilio 'in Abruzzo non si fara' la Asl unica: la gestione della sanita' abruzzese rimarra', nei territori, affidata a quattro Asl provinciali anche tentando un percorso per la revisione del decreto Lorenzin' del 21 marzo scorso, le ASL verranno svuotate della propria 'decisionalita'' anche perche' con il centro unico degli acquisti ci sara' di fatto una unica azienda sotto mentite spoglie". Cosi' il dottor Loreto Lombardi, segretario del sindacato Anaao della ASL L'Aquila, sulla delibera della Giunta regionale che unifica i percorsi di assunzione delle asl abruzzesi. Lombardi, oltre al governatore, Marco Marsilio attacca anche l'assessore regionale alla Sanita' Nicoletta Veri': "Leggiamo in questi giorni che l'assessore vuole ripristinare l'accorpamento dei concorsi regionali cosa tentata anche dalla passata amministrazione che, pero', alla fine ha capito e ritirato la delibera - si legge nella nota -. La ministra Grillo ha sempre gridato ai quattro venti di voler togliere la sanita' dalle mani della politica, ma noi in Abruzzo andiamo sempre controcorrente - continua il medico e sindacalista -. La nostra organizzazione ha sempre creduto in due aree vaste, quella interna con L'Aquila e Teramo e quella costiera con Pescara e Chieti perche' siamo convinti, al pari di numerose Regioni italiane, che le aree vaste siano l'optimum per questo tipo di territorio"

HTML 5 CSS 3
Powered by
GO Infoteam