gestionale telefonia Gestionale Telefonia

Marsilio: cauta apertura sulle tasse per le imprese del cratere dalla Ue

di Redazione

Cauta apertura da parte dell'Unione europea sulla possibilita' di cancellare una volta per tutte le tasse che le imprese abruzzesi colpite dal sisma 2009 dovranno restituire a partire dal prossimo anno. A riferirlo e' il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, presente a Bruxelles anche per affrontare l'argomento, e che ha gia' piu' volte espresso l'intenzione di trovare una soluzione definitiva mettendo fine al balletto delle proroghe. Il governatore ha saputo della possibile apertura da Fabrizio Lucentini, Capo di Gabinetto del ministro per gli Affari europei, Vincenzo Amendola, che ha incontrato ieri a Bruxelles il direttore generale della DG Competition, Carles Esteva Mosso, insieme al coordinatore per gli Aiuti di stato della rappresentanza permanente dell'Italia presso l'Unione europea, Enzo Marongiu. "Da quanto mi e' stato riferito dai diretti interessati- spiega Marsilio- il dg Mosso ha apprezzato la volonta' dell'Italia di non puntare a ulteriori proroghe ma affrontare finalmente il merito della questione sulle possibili soluzioni. I rappresentanti del Governo italiano hanno riscontrato apertura e disponibilita' della Commissione a valutare senza pregiudizi e con spirito collaborativo le nostre proposte. Un cauto ottimismo e un'apertura su cui ora dobbiamo lavorare senza indugio". Marsilio fa sapere di avere gia' informato il sindaco de L'Aquila, Pierluigi Biondi, cui ha anche espresso "la necessita' di mettere intorno a un tavolo un gruppo di esperti per definire le possibili soluzioni da proporre all'Unione europea. Proposte che ovviamente dovranno essere prima condivise dal Governo. Per questo, rinnovo al ministro Amendola la richiesta di incontrare al piu' presto i rappresentanti del territorio per individuare insieme tali soluzioni". Un "piccolo passo" avanti, cosi' lo definisce, "per salvare le imprese aquilane".

HTML 5 CSS 3
Powered by
GO Infoteam