gestionale telefonia Gestionale Telefonia

Patto per il territorio, Maria Elia: accordo per migliorare la qualità della vita dei cittadini

di Redazione

Sicurezza, sanità, infrastrutture, difesa del territorio e riorganizzazione amministrativa delle aree interne. Questi i temi al centro del patto per il territorio sottoscritto a Vasto da un gruppo di consiglieri e assessori comunali di centrodestra della Provincia di Chieti. «Questi impegni nascono da un confronto costruttivo tra chi è impegnato quotidianamente nell’amministrazione dei territori – dice Maria Rosaria Elia, candidata per Fratelli d’Italia e consigliere comunale a San Giovanni Teatino – e vede costantemente quali sono le reali esigenze dei cittadini, a cominciare dalla sicurezza».

Il patto per il territorio è stato lanciato da Francesco Prospero, consigliere comunale di Vasto e sottoscritto da Vincenzo Suriani, anch’egli consigliere comunale a Vasto, da Angelo Di Nardo, consigliere comunale a Ortona, Sara Cappellone, consigliere comunale ad Atessa, da Carla Zinni, assessore comunale a Casalbordino, da Pierdomenico Tiberio, consigliere comunale a Casalbordino e Consigliere provinciale, da Danielle Rose Del Peschio, assessore comunale a Pietraferrazzana e ovviamente da Maria Rosaria Elia, consigliere comunale di San Giovanni Teatino. Il patto per il territorio prevede investimenti per il finanziamento per impianti di videosorveglianza, l’aumento dell’organico delle Polizie municipali ed il potenziamento delle forze dell’ordine, col mantenimento dei tribunali di Vasto e Lanciano.

«Dobbiamo potenziare i servizi di diagnostica e di pronto intervento e riorganizzare i Distretti sanitari, le guardie mediche, la medicina di base nelle aree interne», spiega ancora Maria Rosaria Elia che proprio in ambito sanitario vanta una lunga esperienza. «È indispensabile fermare la riduzione di risorse ai piani sociali di zona», aggiunge la candidata di Fratelli d’Italia.  

Nel patto ampio spazio è dedicato inoltre alla difesa del territorio sia in termini di lotta al dissesto idrogeologico che in termini di potenziamento delle infrastrutture, elementi indispensabili per rilanciare le aree interne anche in chiave turistica e di accoglienza.

HTML 5 CSS 3
Powered by
GO Infoteam