gestionale telefonia Gestionale Telefonia

Salvini: Il voto del 10 febbraio sarà un voto fondamentale per gli abruzzesi.

di Redazione

"Il voto del 10 febbraio sarà un voto fondamentale per gli abruzzesi. Un terzo degli abruzzesi non andrà a votare, invece ogni singolo voto è importante. Ogni voto in Abruzzo che andrà alla Lega farà parlare in Italia e in Europa. Ci darà forza.". Lo ha detto Matteo Salvini parlando a Bussi sul Tirino. "Questi professoroni non hanno mai beccato una previsione negli ultimi 10 anni, anzi dicevano che andavano bene le riforme di Monti e della Fornero che noi stiamo smontando", ha spiegato ancora.

"A marzo sara' legge la legittima difesa. Non ci sara' piu' la follia del risarcimento alle famiglie dei rapinatori uccisi, e non ci sara' piu' la proporzionalita'. Se uno entra in casa mia io difendo la vita mia e dei miei figli, che valgono piu' della vita di un rapinatore". Lo ha detto il vicepremier e ministro dell'Interno, Matteo Salvini, nel corso di un comizio a Bussi sul Tirino, nel Pescarese.

"All'orizzonte non c'è nessuna patrimoniale, nessuna tassa sulla casa e nessuna tassa sui risparmi". Ad assicurarlo è il vicepremier e ministro dell'Interno, Matteo Salvini, che a margine di una manifestazione elettorale per le elezioni regionali in Abruzzo ha commentato le previsioni negative sul Pil italiano della Commissione europea. "Noi stiamo lavorando per ridurre le tasse agli italiani - ha spiegato Salvini - lo faremo presto anche ai lavoratori dipendenti".

 "Sabato sono a Vicenza a incontrare le migliaia di italiani truffati dalle banche perché abbiamo messo 1,5 miliardi di euro di risarcimenti per aiutare quelle famiglie. L'Europa probabilmente ci dirà 'non potete aiutare direttamente gli italiani altrimenti apriamo una penalizzazione'e noi risponderemo all'Europa: 'aprite quel che volete, noi i soldi agli italiani li diamo lo stesso'" ha aggiunto Matteo Salvini

"Se riescono a processarmi mi dovranno processare per i prossimi venti anni perché bloccherò gli sbarchi per venti anni. Se pensano di spaventarmi hanno sbagliato". Il vicepremier e ministro dell'Interno, Matteo Salvini, in un passaggio del suo intervento a una manifestazione elettorale per le regionali in Abruzzo, è tornato sulla questione dell'autorizzazione a procedere per il caso della nave Diciotti. "Al processo ci andrò a testa alta - ha spiegato Salvini - sarò il primo politico italiano ad essere processato per aver difeso i confini nazionali"

HTML 5 CSS 3
Powered by
GO Infoteam