gestionale telefonia Gestionale Telefonia

Tav, nuovo affondo di Di Maio

di Redazione

Con la Lega sulla Tav "troveremo una soluzione come abbiamo sempre fatto. Sono sicuro sul fatto che l'analisi sui costi-benefici è un'analisi che ci dirà che questa è un'opera che non sta in piedi". Lo ha detto il vicepremier Luigi Di Maio interpellato sulla vicenda Tav durante la trasmissione Uno Mattina su Rai 1. "La settimana scorsa - ha proseguito Di Maio - ero a Pescara e ho chiesto: quanto ci vuole da Pescara in treno per arrivare a Roma? Sono 150 chilometri o qualcosa in più. E colui che stava allo sportello della stazione di Pescara mi ha detto: ci vogliono, oggi domenica, 6 ore con due cambi. Allora io dico lì si devono spendere 20 miliardi dei cittadini europei. Io sono dell'idea che con quei 20 miliardi si possano fare altre Tav, altri treni ad alta capacità su tutto il territorio nazionale. Altre infrastrutture, anche al Nord c'è ancora il binario unico in alcune regioni. Invece in questo momento si fa passare il movimento come quello che dice no a tutto. Noi stiamo dicendo che quell'opera è uno spreco e che i soldi che possiamo recuperare, li possiamo mettere su altre opere".

 

HTML 5 CSS 3
Powered by
GO Infoteam