gestionale telefonia Gestionale Telefonia

Di Matteo: Legnini e' l'unico uomo degno di rappresentare il centrosinistra

di Redazione

Il video

"Legnini e' l'unico uomo degno di rappresentare il centrosinistra in questa regione. Con lui se non ci saranno uomini pronti ad affondarlo perche' figli del male della politica che ha generato un Governo Regionale che ha fatto un vero disatro sul territorio". Cosi' Donato Di Matteo a capo della lista civica Abruzzo Insieme, facendo il punto su tutte le vicende che lo hanno visto coinvolto nei giorni scorsi a partire dalla sconfitta del centrosinistra alla Provincia di Pescara "di cui non sono responsabile- ha detto- Avrebbero perso comunque perche' hanno deluso le aspettative dei territori, ma non sono capaci di fare autocritica". L'ex presidente del Csm Giovanni Legnini e' il candidato del centrosinistra che Di Matteo vuole sostenere ma solo "se ci sara' un vero progetto di discontinuita'". Non risponde sul se, in alternativa, Abruzzo Insieme potrebbe sostenere il centrodestra con un candidato capace di rappresentare quella discontinuita' che sta cercando Di Matteo, ma sottolinea "di non essere piu' un uomo del Pd da anni, ma il rappresentante di una lista civica indipendente dalle logiche politiche e pronta a lavorare per un progetto politico che in questi anni non ha avuto ne' Ragione, ne' Provincia, ne' Comune di Pescara". 

 "Il fallimento delle provinciali va attribuito a chi ha determinato questo disastro. Gli amministratori hanno votato contro perché hanno ritenuto che non è stata un'amministrazione adeguata. Io non ho trovato le condizioni di coalizione con il centrosinistra per cui ho fatto una lista mia, che ha partecipato". Così l'ex assessore regionale Donato Di Matteo, cui fa capo il movimento civico Abruzzo Insieme, a proposito del risultato delle elezioni provinciali a Pescara. Il suo movimento si era presentato autonomamente con il sindaco di Picciano, Vincenzo Catani, mentre il candidato di centrosinistra era il primo cittadino di Spoltore, Luciano Di Lorito. La competizione è stata vinta dal centrodestra, con il sindaco di Collecorvino, Antonio Zaffiri, in quota Lega. "Guardando i dati - aggiunge - sono certo che se non mi fossi candidato il centrodestra avrebbe vinto con tanti voti in più rispetto ai risultati ottenuti, perché avrebbe catalizzato tutti quelli che volevano la discontinuità, che sono molti di più". 

 

HTML 5 CSS 3
Powered by
GO Infoteam