gestionale telefonia Gestionale Telefonia

Con 2UEZ si apre l'anteprima del Fla-Festival di libri e altre cose

di Redazione

Si chiama 2UEZ l'anteprima del Fla-Festival di libri e altre cose, negli spazi del rinato museo Cascella a Pescara. Dopo la recente inaugurazione che ha visto centinaia di persone in fila per più giorni, in attesa di ammirare lo spazio che racconta la vita e le opere della dinastia dei Cascella, ecco in arrivo una rassegna di libri ma anche musica, arte, gusto e show. 

Per quattro venerdì sera consecutivi (alle 21.00), dal 10 al 31 maggio, quindi, il Museo Cascella con una formula nuova, ospita con “2UEZ” scrittori e giornalisti, tra i più amati e affermati dello scenario nazionale. Presentano i loro nuovi libri e discutono insieme a Vincenzo d’Aquino, direttore del FLA, del mondo che ci circonda, dei suoi problemi e delle sue speranze, delle sue contraddizioni e dei suoi sogni.

“Una serie di appuntamenti che danno ulteriore lustro ai rinati spazi del Museo Cascella, una pagina importante per la vita culturale cittadina - così l'assessore alla Cultura del Comune di Pescara, Giovanni Di Iacovo -. Occasione per orientarci nel mondo contemporaneo, fra libri, arte e musica”. 

Nel primo appuntamento, domani venerdì 10 maggio alle  21 (apertura museo alle 20), si parla di Internet insieme a chi ne ha svelato alcuni degli aspetti più inquietanti e stravaganti, il blogger seguito da oltre un milione di follower Vincenzo Maisto, alias Il Signor Distruggere (“Le pancine d’amore", Rizzoli, 2019), e con chi ha proposto provocatoriamente di chiuderlo, l'editorialista della «Stampa» Christian Rocca (“Chiudete internet. Una modesta proposta”, Marsilio, 2019).

Ospiti fissi delle quattro serate saranno i migliori vini della cantina Casal Thaulero e le note complici e appassionanti della Premiata Dinastia Cascella Little Live Orchestra. 

“2UEZ" è organizzato dal FLA - Festival di Libri e Altrecose, dalla Fondazione Genti d’Abruzzo e dalla dalla Rete del Libro - PescaraLegge, con il contributo dell’assessorato alla Cultura del Comune di Pescara. Posti limitati, biglietti acquistabili in prevendita alla biglietteria del museo (orario 9 - 13) con ingresso ridotto a 3 euro. Info: 085.4554504

Il programma completo
Venerdì 10 maggio
Christian Rocca 
Christian Rocca è editorialista della «Stampa». Ha diretto «IL», magazine del «Sole 24 Ore», quotidiano del quale è stato inviato speciale, ed è stato anche caporedattore e corrispondente dagli Stati Uniti del «Foglio». Per Marsilio ha pubblicato “Non si può tornare indietro. Cronache brillanti dall’Italia che cambia” (2015). Il suo ultimo libro è “Chiudete internet. Una modesta proposta”, un pamphlet che è allo stesso tempo sfida ambiziosa e proposta provocatoria per rivendicare i nostri diritti di cittadini digitali.

Vincenzo Maisto
Vincenzo Maisto, in arte il Signor Distruggere, è un blogger salernitano con oltre un milione di follower che lo seguono quotidianamente. Scopritore di “talenti” e di personaggi sui generis che popolano l’universo del web italiano, ha fondato nel 2011 il blog a cui è legato il suo successo e che, nel 2017, è salito sul podio dei siti d’intrattenimento più visitati d’Italia. Ha da poco pubblicato per Rizzoli “Le pancine d’amore”, in cui con la cattiveria e l’umorismo nero che l’hanno reso un fenomeno del web, ci guida in una tragicomica esplorazione dell’estremismo materno da social network.

Venerdì 17 maggio
Andrea Delogu
Andrea Delogu è una delle più apprezzate conduttrici televisive e radiofoniche degli ultimi anni. Ha condotto, al fianco di Renzo Arbore e Nino Frassica, “Indietro tutta 30 e l’ode” e “Guarda… Stupisci”, e da cinque anni è al timone di “Stracult” con Marco Giusti e Fabrizio Biggio. Nel 2018 ha condotto la diretta radiofonica del Festival di Sanremo insieme a Ema Stokholma e Gino Castaldo ed è stata insignita del premio Fabrizio Frizzi. A cinque anni da “La collina”, scritto con Andrea Cedrola per Fandango, è da poco tornata in libreria con “Dove finiscono le parole. Storia semiseria di una dislessica” edito da Rai Libri.

Enrica Tesio
Enrica Tesio fa la copywriter da quando aveva vent’anni. Dopo il clamoroso successo del suo blog “Tiasmo”, nel 2015 ha scritto per Mondadori “La verità, vi spiego, sull’amore”, che è poi diventato un film diretto da Max Croci con Ambra Angiolini, Carolina Crescentini e Giuliana De Sio, e nel 2017 per Bompiani il romanzo “Dodici ricordi e un segreto”. Il suo nuovo libro, appena uscito per Giunti, è "Filastorta d'amore. Rime fragili per donne resistenti”, “filastrocche per noi 40enni, pensate con struggimento e ironia”.

Venerdì 24 maggio
Giacomo Papi
Giacomo Papi è giornalista, scrittore e autore televisivo. Ha pubblicato per Einaudi “È facile ricominciare a fumare. Se sai come farlo” (2010), “I primi tornarono a nuoto” (2012), “I fratelli Kristmas” (2015) e “La compagnia dell'acqua” (2017). Dirige la scuola di scrittura Belleville, scrive su «D di Repubblica» e lavora a “Che tempo che fa”. Il suo ultimo libro, da poco uscito per Feltrinelli e a lungo nella top ten dei libri più venduti in Italia, è “Il censimento dei radical chic“ in cui immagina, con umorismo e tempismo, un'Italia dove gli intellettuali sono perseguitati e schedati.

Carlo Gabardini
Carlo Giuseppe Gabardini è scrittore, drammaturgo, attore e conduttore radiofonico. Ha scritto spettacoli per Paolo Rossi, Sabina Guzzanti, Walter Leonardi, Beppe Battiston; per la televisione è stato autore delle prime cinque serie di “Cameracafé” e anche di “Piloti”, “CrozzaItalia” e “CasaMika”. Con Mondadori ha pubblicato “Fossi in te io insisterei – Lettera a mio padre sulla vita ancora da vivere” (2015). Il suo ultimo libro è "Churchill, il vizio della democrazia" (Rizzoli, 2019), una vera e propria dichiarazione d’amore all’Europa incentrata sulla figura di Churchill e sulla sua eredità.

Venerdì 31 maggio
Francesca Mannocchi
Francesca Mannocchi è una giornalista che si occupa di migrazioni e conflitti e collabora con numerose testate italiane e internazionali (L'Espresso, Stern, Al Jazeera, The Guardian, The Observer). Ha vinto il Premio Giustolisi con l'inchiesta “Missione impossibile” (LA7) sul traffico di migranti e sulle carceri libiche. Nel 2018 il documentario diretto con il fotografo Alessio Romenzi è stato presentato alla 75° edizione del Festival Internazionale del Cinema di Venezia. Ha da poco pubblicato il suo primo libro “Io Khaled vendo uomini e sono innocente” (2019, Einaudi), in cui la tragedia dei migranti viene raccontata dalla voce contraddittoria di un carnefice, vittima del ricatto di un Paese nel caos.

Riccardo Noury
Riccardo Noury è il portavoce di Amnesty International Italia, di cui fa parte dal 1980. È autore o coautore di libri sulle violazioni dei diritti umani, in particolare sulla pena di morte e la tortura e ha tradotto e pubblicato in Italia le poesie dei detenuti di Guantanamo. Nel suo blog su “Il Fatto Quotidiano” parla della primavera democratica in Medio Oriente e Africa del Nord, dei suoi protagonisti, delle rivolte e delle repressioni in corso.

HTML 5 CSS 3
Powered by
GO Infoteam