gestionale telefonia Gestionale Telefonia

L’Accademia teatrale Arotron presenta Verba manent: le parole restano, Tosca, Marcorè e Rezza

di Redazione

Dalla collaborazione tra l’Accademia teatrale Arotron e l’Assessorato alla cultura del Comune di Pescara, nasce un calendario con tre eventi culturali che nei prossimi mesi si terranno all’Auditorium Flaiano di Pescara alle ore 21. Stamane la presentazione a Palazzo di Città con la l’assessore alla Cultura Giovanni Di Iacovo, il Direttore Artistico Accademia Teatrale Arotron Franco Mannella, Mania Mehrabi, Responsabile Organizzazione e Comunicazione Accademia Teatrale Arotron, Alessandro Rapattoni, Web content editor Sabrina Di Clemente Assessore alla Cultura di Pianella.

  •        Tosca – mercoledì 27 febbraio 2019;
  •        Neri Marcorè – martedì 19 marzo 2019;
  •        Antonio Rezza – domenica 5 maggio 2019.

“Questi eventi e le sinergie che alimentano fanno bene al territorio – così l’assessore alla Cultura Giovanni Di Iacovo - In città  le idee devono circolare nel modo più ampio possibile, per questo abbiamo dato spazio alla rassegna portatrice di linguaggi contemporanei: le parole sono il cuore di questo piccolo ciclo di eventi, come la musica e i testi di canzoni. Puntare sulle parole in un momento in cui le parole sono usate come pietre, per colpire, favorire e sfavorire significa investire sul loro potere e sulla loro importanza”.

“Questi grandi artisti, amici dell’Accademia teatrale Arotron, ci mostreranno come le parole abbiano il potere di restare e lasciare il segno - dichiara Franco Mannella, direttore artistico e fondatore dell’Accademia teatrale Arotron - Sono artisti e amici che hanno conosciuto la nostra realtà, alcuni sono anche stati nostri allievi  e attori dell’Accademia e saranno in scena negli eventi e apriranno il concerto di Tosca. Abbiamo attivato tante sinergie con lo scopo di mettere insieme piccole, medie e grandi realtà del teatro abruzzesi e per aggregarci”.

“Apriamo la rassegna con un vero e proprio mosaico musicale variegato – così Mania Mehrabi, dell’associazione – Tosca mette insieme musica della tradizione iddish, ninnananne giapponese, miusica gitana, melodie napoletane, siciliane, classici italiani in un momento difficile e delicato rispetto alle diversità, indicando quanto la fusione fra diverse culture si incontrano sia importante perché crea sempre bellezza e arte”.

“Si attinge alla tradizione, perché riporta in contatto con le radici ed è anche una parte importante del lavoro che facciamo ad Arotron – conclude Alessandro Rapattoni  - come artigiani facciamo osmosi continua fra pratica della scena e formazione in accademia e di questo fa parte l’apertura del concerto di Tosca”.

 

Gli artisti.

  1. Cantante e attrice dalla voce straordinaria, all’Auditorium Flaiano di Pescara mercoledì 27 febbraio Tosca porterà i suoi“Appunti musicali dal mondo”: uno spettacolo che ha già fatto registrare il tutto esaurito all’Auditorium Parco della Musica di Roma, in cui le parole, pur provenienti dalle lingue più diverse, trascenderanno ogni confine, trascinando il pubblico nell’incanto profondo e rigeneratore della tradizione.

Ad aprire l’esibizione di Tosca saranno i giovani attori dell’Accademia teatrale Arotron con un estratto dello spettacolo “Olea et labora”.


NERI MARCORÈ. Artista tra i più intelligenti e amati dal pubblico italiano, con “Le mie canzoni altrui” Neri Marcorè si esibirà martedì 19 marzo a Pescara con un concerto-spettacolo in acustico, portando sul palcoscenico dell’Auditorium Flaiano le canzoni che hanno costituito la colonna sonora della sua vita: da De André a Gaber, passando per De Gregori, Dalla, Fossati, James Taylor e altri autori, alla cui poesia l’artista si rivolge per trovare le parole che raccontino la vita.


REZZA/MASTRELLA. Artisti geniali, premiati con il Leone d’Oro alla carriera alla Biennale di Venezia nel 2018, con “Anelante”Antonio Rezza propone per domenica 5 maggio uno spettacolo scritto da lui stesso in stretta relazione con l’habitat scenico creato da Flavia Mastrella, mostrando il lato perturbante della parola, la sua potenzialità di mistificare e colpire, quando è incompresa da coloro stessi che la pronunciano.

 

I biglietti e l'abbonamento per i tre spettacoli saranno acquistabili sul circuito Ciaotickets e nei relativi punti vendita:

  •        Tosca: intero 18 euro, ridotto 15 euro, gruppi 12 euro;
  •        Neri Marcorè: intero 20 euro, ridotto 15 euro, gruppi 12 euro;
  •        Rezza/Mastrella: intero 18 euro, ridotto 12 euro, gruppi 10 euro.

 

Sono previste riduzioni per:

  •        Under 28 e over 65;
  •        gruppi da 5 persone in su;
  •        disabili non accompagnati (per i disabili accompagnati è invece previsto un omaggio).

 

L'abbonamento per i tre spettacoli è acquistabile a un costo di 40€ anziché 56€ sul sito: https://bit.ly/2SMFruh

#VerbaManent

 

Per info: 345.5411135 (accademia Arotron e spettacoli) info.accademia@arotron.it ; www.arotron.it

 

 

Note sull’accademia teatrale Arotron

Àrotron in greco antico significa aratro. L’aratro è formato da tre elementi fondamentali: il coltro, o coltello, che incide il terreno; il vomere, che solleva la zolla; il versoio, che la rivolta.

La nostra idea architettonica e le idee che in essa prenderanno corpo si prefiggono l’ambizioso intento di incidere, sollevare e rivoltare il terreno dell’arte. (Franco Mannella)

 

L’accademia teatrale Arotron nasce nel 2014 a Pianella nella provincia di Pescara. Già dalla sua genesi il progettoracchiude in sé accademia teatrale, produzione di eventi, spettacoli, rassegne locali e festival internazionali nel territorio abruzzese con l’obiettivo di divenire un polo culturale, votato alla diffusione e sensibilizzazione delle arti teatrali e figurative in genere: un luogo dove coloro che vi partecipano possano formarsi e nel contempo esprimersi in una vera scuola di arti; un laboratorio permanente, in cui le realtà del territorio si confrontano con realtà nazionali e internazionali, creando scambio e contaminazione artistica e culturale.

Con Arotron Franco Mannella, attore, regista e doppiatore pescarese, dà vita a un’idea che progetta e finanzia in prima persona,  avvalendosi della collaborazione di diversi artisti e creativi abruzzesiper offrire uno spazio che dia formazione, produca eventi culturali e di intrattenimento e crei un indotto e un ritorno economico per il territorio locale.

Il corso dell’accademia prevede tre anni di formazione con una frequenza settimanale di circa 20 ore; le lezioni si tengono a Pianella (PE) e prevedono anche attività laboratoriali e dimostrazioni di lavoro nei fine settimana. I corsi iniziano a fine ottobre / inizio novembre e vanno avanti fino a metà giugno per una durata totale di circa otto mesi. Al termine del triennio verrà assegnato l’attestato di frequentazione dell’accademia teatrale Arotron con qualifica di attore professionista.

Direttore artistico dell’accademia teatrale Arotron è l’attore, regista e doppiatore Franco Mannella. Docenti dell’accademia sono ancheAlba Bucciarelli, Chiara Colizzi, Angela Crocetti, Maria Adele D’Amaro, Miriam Di Nardo Di Maio, Daniele Campea, Gianni Colangelo, Emiliano Coltorti, Massimiliano Fusella, Domenico Galasso, Andrea Pangallo, Andrea Iarlori e Massimiliano Dezi.

HTML 5 CSS 3
Powered by
GO Infoteam