gestionale telefonia Gestionale Telefonia

Il Pescara vince a Cosenza

di Redazione

Il Pescara conquista tre punti pesantissimi a Cosenza, un successo nel quale l'unica nota negativa è rappresentata dall'infortunio di Tumminello. La punizione forse e' eccessiva, ma nel calcio gli errori si pagano. Risultato sbloccato alla mezzora del primo tempo con un rigore di Tumminello, dopo un fallo ingenuo di Sciaudone su Di Grazia. Il Cosenza accusa il colpo e rischia di incassare il gol del raddoppio, ma Galano grazie Perina. Nella ripresa, i calabresi si ripresentano con Kone e Legittimo al posto di Carretta e Lazaar. Si nota un po' di intraprendenza in piu' nei padroni di casa e al 24' un sinistro chirurgico di Sciaudone scuote lo stadio e batte Fiorillo, inoperoso fino a quel momento. Il Cosenza e i tifosi meditano il sorpasso, ma al 43' arriva la doccia fredda: Galano beffa i centrali e in diagonale supera Perina. 

COSENZA (4-3-3): Perina 6; Corsi 5.5, Monaco 5.5, Capela 5.5, Lazaar 5.5 (1' st Legittimo 5); Bruccini 5.5, Kanoute 7, Sciaudone 7; Carretta 5.5 (1' st Kone 5), Pierini 5.5, Baez 5.5 (31' st Riviere 5). In panchina: Saracco, Idda, Broh, D'Orazio, Schiavi, Machach, Trovato. Allenatore: Braglia (squalificato, in panchina Occhiuzzi) 6 PESCARA (4-3-3): Fiorillo 6; Vitturini 6, Campagnaro 6 (40' pt Drudi 6), Scognamiglio 6, Masciangelo 5.5; Machin 6, Palmiero 6 (29' st Kastanos 6), Memushaj 5.5; Galano 7, Tumminello 6 (40' pt Maniero 5), Di Grazia 6. In panchina: Kastrati, Del Grosso, Cisco, Brunori, Ciofani, Zappa, Busellato, Ingelsson, Bocic. Allenatore: Zauri 6.5 ARBITRO: Illuzzi di Molfetta 5 RETI: 30'pt Tumminello (rig), 24' st Sciaudone, 43' Galano. NOTE: giornata calda, terreno in discrete condizioni. Spettatori ottomila per un incasso di oltre 84mila euro compresa la quota dei 1695 abbonati. Ammoniti Masciangelo, Palmiero, Kone. Angoli 7-1 per il Cosenza. Recupero: 4'; 6'. 

HTML 5 CSS 3
Powered by
GO Infoteam